PROGRAMMA INDIVIDUALE PATOLOGIE SPECIFICHE

Cosa otterrai da questo Programma:

STEP 1
  • Prima Consulenza Individuale in remoto (Skype, Whatsapp o Telefono)
  • Attraverso Questionari specifici individuerò i Problemi o le Patologie e le Carenze Nutrizionali
  • Analizzerò la tua Dieta attuale e le tue Preferenze alimentari
  • Comprenderai chiaramente come migliorare il tuo Stato di Salute o in che modo potrai Prevenire eventuali Patologie a cui potresti essere predisposto
STEP 2
  • Strategia mirata con risposte chiare e sintetiche su come colmare le Carenze Nutrizionali per risolvere problemi o patologie
  • Riceverai risposte chiare su quali Vitamine, Minerali, Sostanze Fitochimiche e Fibre andrò ad incrementare nella tua Dieta Quotidiana e perché
  • Riceverai il tuo Programma Nutrizionale di 30 giorni anche con Tisane Specifiche
  • Calcolo dell’Apporto calorico
  • Tutti i miei Piani Nutrizionali prevedono: Bassi contenuti di Colesterolo, Grassi Saturi e Sodio, massimi livelli di Antiossidanti, Sostanze fitochimiche e Fibre, con l’Apporto calorico giornaliero Personalizzato alla tua costituzione, età e stile di vita
  • Riceverai la tua Shopping List, al fine di sapere cosa acquistare al supermercato
  • Un Tour guidato al Supermercato in videochiamata
STEP 3
  • Massima focalizzazione al raggiungimento dei risultati
  • Follow-up settimanale per individuare i risultati raggiunti e correggere eventuali errori (Skype, e-mail, Whatsapp o Telefono)
  • Massima attenzione nei 60 giorni del Programma (chiarimenti, motivazione, correzione di eventuali errori alimentari)

Tratto oltre 30 patologie

Un’allergia o un’intolleranza significa sensitività a particolari sostanze. Alcune persone mostrano sintomi più evidenti di altre. Quando si sospetta un’allergia o un’intolleranza alimentare, la prima cosa da fare è eseguire dei test specifici, al fine di risolvere qualsiasi squilibrio digestivo. Attraverso un’alimentazione mirata invece si va ad individuare ed alleviare le sensibilità alimentari ed implementare la dieta attuale. Esistono nutrienti specifici che riducono la severità delle reazioni allergiche ed il programma è focalizzato proprio su questo – togliere dalla dieta gli alimenti che danno origine alle intolleranze o allergie ed arricchirlo con i nutrienti che alleviano le reazioni allergiche. Il programma mira ad una rotazione controllata degli alimenti, reintroducendo gradualmente alcuni alimenti che creano disagio.

La rinite allergica o febbre da fieno è un’infiammazione allergica delle vie aeree nasali, i cui sintomi sono raffreddori o influenza ma senza febbre o temperatura corporea elevata. Le reazioni allergiche al polline vengono individuate come febbre da fieno. Questi fenomeni però sono aumentati notevolmente nelle città rispetto alle aree rurali. La risposta scientifica a questo è che gli agenti inquinanti come i gas di scarico provocano una reazione del nostro sistema immunitario. In primavera ed in estate, l’aria nelle zone più inquinate contiene un maggior numero di radicali liberi, a causa dell’azione della luce solare sulle molecole di ossigeno, dunque le persone che risiedono in tali aree tendono a respirare più agenti inquinanti. Anche qui, una combinazione di nutrienti aumenta la resistenza all’allergia e riduce i sintomi. Consigliamo ad ogni modo innanzitutto di eseguire con il proprio medico un test di analisi del muco nasale, al fine di escludere una reazione ai latticini o al glutine, perché in questo caso il problema non verrà trattato come rinite allergica ma come intolleranza alimentare, dove l’approccio è totalmente diverso.

Questa patologia provoca uno restringimento delle arterie, a causa dei depositi di grasso. Quando le condizioni della persona iniziano ad essere più pronunciate, si presenta un incremento della pressione sanguigna. Nei casi in cui si verifica un blocco occlusivo nelle arterie che apportano ossigeno al cuore, si verifica l’angina, ovvero dolore al petto sotto sforzo. Una corretta alimentazione è il metodo principale per prevenire questa patologia e l’insorgenza dell’angina. Nutrienti specifici permettono di prevenire il danno cellulare che potrebbe essere alla base della patologia. Risulta importante introdurre nel proprio stile di vita anche un’attività fisica leggera (anche passeggiate). Questo programma è focalizzato sull’introduzione di alimenti che proteggono la persona dall’insorgenza della patologia in caso di predisposizioni genetiche ed una graduale risoluzione della patologia in caso sia già presente.

Questa patologia comporta la diminuzione dei globuli rossi o una riduzione dell’emoglobina nel sangue. Con un ridotto numero di globuli rossi, il corpo ed il cervello della persona non sono in grado di ricevere l’apporto sufficiente di ossigeno e di nutrienti di cui necessita. Un tipico sintomo di questo è la fatica. Consigliamo innanzitutto un’analisi del sangue per accertare i livelli di globuli rossi ed emoglobina nel sangue. Una volta accertato il problema iniziamo con il Programma che mira ad arricchire la dieta con i nutrienti che risultano in carenza. In casi di anemia, comunemente si parla di aumentare i livelli di ferro e si consiglia l’assunzione di carne rossa. La carne rossa è certamente un’ottima risorsa di ferro ma allo stesso tempo può contenere alti livelli di grassi saturi. Per questo motivo la Terapia Nutrizionale è essenziale, in quanto previene il pericoloso fai da te che spesso può risultare dannoso.

È scientificamente dimostrato che l’asma deriva sia da fattori genetici che da quelli ambientali. L’infiammazione colpisce i polmoni e la respirazione e si manifesta con difficoltà respiratorie e tosse frequenti. Gli attacchi maggiori si manifestano in condizioni di stress, cambiamenti atmosferici (il tempo) ed allergie sottostanti. Consigliamo innanzitutto un test per escludere la presenza di eventuali allergie, dopodiché il Programma mira all’introduzione di nutrienti che vanno ad alleviare i sintomi e prevengono gli attacchi.

L’herpes labiale tipicamente provoca vesciche o piaghe sulle labbra o intorno alla bocca che normalmente si risolvono nell’arco di 2-3 settimane. Il virus può però rimanere latente nei nervi facciali e periodicamente si riattiva negli stessi punti. Il virus dunque vive nel corpo e viene riattivato a causa di determinati fattori. Esistono alimenti che nutrono questo virus, altri invece che rinforzano il sistema immunitario della persona. Questo Programma si focalizza sull’eliminazione degli alimenti da evitare ed enfatizza quelli considerati buoni che risolvono completamente il problema. In periodi di stress prolungato o eccessivo, andiamo ad aumentare l’assunzione di tali alimenti.

L’esposizione ai virus è inevitabile ma il modo in cui la persona soccombe ad essi dipende chiaramente dalla risposta del proprio sistema immunitario. Quando le infezioni risultano ricorrenti, significa che il proprio sistema immunitario non sta funzionando correttamente. Questo Programma dunque mira a rafforzare il sistema immunitario individuale, eliminando il problema alla base.

Questa patologia è causata dall’infiammazione ed il primo step per risolverla è quello di introdurre alimenti che vanno ad alleviare i sintomi, eliminare gli irritanti digestivi ed introdurre alimenti che passano facilmente attraverso il tratto digestivo e che hanno proprietà anti infiammatorie.

La fibromialgia è una condizione cronica, accompagnata da molti sintomi, inclusi i dolori generalizzati ed il costante senso di fatica. Gli altri sintomi possono essere l’affaticamento debilitante e rigidità delle articolazioni. Gli studi scientifici dimostrano che le caratteristiche muscolari dolorose sono dovute alla riduzione della produzione di energia e alla capacità dei muscoli di rilassarsi. Oltre al Programma nutrizionale mirato, è necessario cercare di ridurre i livelli di stress, imparare le tecniche di rilassamento e l’introduzione graduale di un’attività fisica leggera ma costante.

Questa patologia è causata dall’accumulo di calcio e colesterolo nel condotto che va dal fegato alla cistifellea, la quale immagazzina la bile che viene utilizzata nella digestione dei grassi. Se questo condotto è bloccato, i grassi non possono essere assimilati correttamente e si verifica l’ittero. Erroneamente si pensa che sia il consumo eccessivo di calcio e colesterolo a creare i calcoli o calcoli biliari, invece il problema è dettato dal modo in cui queste sostanze vengono gestite nel corpo. Molto spesso le vittime di calcoli biliari hanno ereditato un condotto biliare molto stretto e ciò incrementa il rischio di sviluppare la patologia. Un corretto Programma nutrizionale può però emulsionare il colesterolo ed i cibi ricchi di enzimi digestivi possono aiutare la digestione dei grassi. Il Programma è dunque mirato all’introduzione di alimenti che aiutano l’organismo a gestire le sostanze in maniera corretta, eliminando l’insorgenza della patologia. Trattasi dunque sia di prevenzione per i soggetti che sono geneticamente predisposti alla patologia, che di risoluzione del problema per i soggetti che ne sono già affetti.

Come per molte altre malattie degenerative, gli studi scientifici confermano che alla base di queste patologie c’è una nutrizione precaria ed uno stile di vita non corretto. I danni al cervello sono causati da un’infiammazione causata da molti tipi di ossidanti, problemi di zuccheri nel sangue, aumento del cortisolo, alti livelli di omocisteina ed esposizione a metalli tossici. Questi includono alluminio, rame e mercurio, quest’ultimo è infatti molto caratteristico in pazienti con l’Alzheimer, dove tracce di mercurio possono causare danni al sistema nervoso. Per le persone che mostrano evidenti sintomi di declino delle capacità mentali, si consiglia innanzitutto la rimozione di otturazioni di amalgama in bocca ove presenti. Allo stesso tempo, è consigliabile eseguire un’analisi del sangue per verificare i livelli di omocisteina. Dopodiché, l’applicazione di questo Programma permetterà alla persona di introdurre nella propria dieta alimenti che vanno ad alleviare i sintomi e la prosecuzione della patologia, mentre gli esami preventivi indicati permettono non solo di individuare il rischio dell’insorgenza della patologia, ma di adottare un Programma nutrizionale mirato alla prevenzione.

Esistono molte cause al disturbo della stanchezza o fatica cronica, tra cui i principali sono una dieta squilibrata o periodi di stress prolungato. Nella vita quotidiana, ogni azione che compiamo, oltre all’esercizio fisico e alla digestione, produce tossine, dalle quali il nostro corpo ha bisogno di disintossicarsi. Se i sintomi peggiorano a seguito di specifiche attività o dopo i pasti, allora potrebbe significare che il proprio corpo non è in grado di disintossicare correttamente tali tossine, da ricercare le cause dunque nella funzione del fegato e nel meccanismo di disintossicazione. Il Programma Nutrizionale sarà focalizzato su carboidrati a lento rilascio ed altri nutrienti mirati.

Questa sindrome deriva dal disturbo infiammatorio intestinale, dove è necessario considerare alcuni fattori, tra cui la sensibilità a certi alimenti, soprattutto al glutine e al latte. Il numero di batteri buoni nell’intestino sarà in questi casi basso, dunque il Programma Nutrizionale mira ad aumentarne la quantità, introducendo anche un aumento di nutrienti che calmano l’infiammazione e leniscono il rivestimento dell’intestino.

La pressione alta può derivare da molte cause, tra cui principalmente stress prolungato, ispessimento delle arterie, tensione arteriosa o sangue che diventa più denso. Se non trattata correttamente, la pressione sanguigna può portare ad infarti o ictus. La tensione arteriosa viene controllata dall’equilibrio di calcio, magnesio e potassio in relazione al sodio. Innanzitutto la persona deve eseguire una misurazione della propria pressione sanguigna. Agli adulti consigliamo un controllo ogni 5 anni anche in assenza di qualsiasi sintomatologia. Dopodiché, il Programma Nutrizionale mira a controllare il sopra citato equilibrio di minerali rispetto all’assunzione di sodio, arricchito come sempre da altri nutrienti essenziali che vanno ad equilibrare il loro apporto giornaliero.

La ghiandola tiroidea situata alla base della gola controlla la velocità del nostro metabolismo. Nei casi di ipertiroidismo o tiroide iperattiva, i sintomi tipici saranno una iperattività, perdita di peso e nervosismo. Mentre nei casi di ipotiroidismo o tiroide poco attiva, i sintomi tipici saranno perdita di energie, aumento ponderale, gozzo, dove la gola si gonfia. Una eccessiva stimolazione del sistema endocrino, in un ambiente molto stressante e iper stimolante, nonché la predominanza di estrogeni, sono spesso le cause di una tiroide poco attiva. In alcuni casi, le cause, anche se rare, vanno ricercate nella carenza di iodio. Dato che la ghiandola tiroidea è controllata dal pituitario e ghiandole surrenali, il Programma Nutrizionale si focalizza sulla produzione e regolazione ormonale per tutte e tre le ghiandole. Viene inoltre fornita alla persona una chiara spiegazione circa gli integratori alimentari a cui deve fare particolare attenzione, dato che alcuni di essi possono avere effetti dannosi per la salute e portare a degli squilibri ormonali.

I problemi del sonno riguardano sia la difficoltà nell’addormentarsi, che i risvegli notturni. Entrambi possono essere spesso l’effetto del sistema nervoso a causa di una dieta squilibrata, stress prolungato o stati di ansia. In questi casi il Programma Nutrizionale mira ad introdurre nella dieta nutrienti con proprietà tranquillizzanti, eliminando le sostanze stimolanti ed altri nutrienti essenziali che vanno ad equilibrare il loro apporto giornaliero.

Il sintomo classico di questo disturbo è la diarrea o costipazione intermittenti, urgenza a defecare, dolori addominali o indigestione. Ci possono essere varie cause a questo problema. Innanzitutto è necessario escludere eventuali allergie al cibo. Potrebbe trattarsi anche di infiammazione intestinale, sollecitazione eccesiva dei muscoli intestinali, stress, infezioni o accumulo di agenti tossici. Individuate le cause con il proprio medico o gastroenterologo, si procede con il Programma Nutrizionale che mira a calmare l’infiammazione nell’intestino, disintossicare l’organismo e apportare il corretto equilibrio di minerali, al fine di permettere ai muscoli intestinali di funzionare correttamente.

Sia nei bambini che negli adulti, il diabete si manifesta a causa di quantitativi troppo elevati di glucosio nel sangue. Ad ogni modo, si ritiene nei bambini il diabete si manifesti a causa di una reazione incrociata tra la proteine nel latte e nella carne di manzo e le proteine nel pancreas. Ciò accade quando i bambini, con predisposizioni genetiche, vengono nutriti con i latticini o carne di manzo prima che il loro tratto digestivo ed il sistema immunitario siano maturi. Il diabete negli adulti invece si manifesta principalmente a causa di una scarsa alimentazione (troppi zuccheri e stimolanti). In questi casi il diabete è preceduto da ipoglicemia o bassi livelli di zuccheri nel sangue. In questi casi, come anche in tutti i casi di intolleranze al glucosio, è necessario garantire un corretto funzionamento degli ormoni surrenali, insulina e fattori di tolleranza al glucosio. La nutrizione in questi casi gioca un ruolo cruciale. La chiave infatti è quella di mantenere i livelli di zuccheri nel sangue uniformi, adottando un piano nutrizionale dove l’individuo dovrà assumere pasti ridotti e frequenti, scegliendo carboidrati a lento rilascio e proteine, nonché vitamine e minerali mirati.

Esistono due principali forme di artrite e molte forme di infiammazioni articolari. Nell’osteoporosi, la cartilagine nelle articolazioni si consuma, producendo dolore e rigidità soprattutto nelle articolazioni portanti. L’artrite reumatoide invece colpisce tutto il corpo, non solo determinate articolazioni. Il piano nutrizionale mira a focalizzare la dieta su alimenti che tolgono l’infiammazione, su quelli che bilanciano i livelli di calcio ed altri ancora che aiutano a mantenere sane le ossa e le articolazioni.

La depressione si manifesta come tristezza, ansia, disperazione, eccessiva preoccupazione, nervosismo, sensi di colpa. Le persona colpita può non avere appetito o può averne in eccesso, ha difficoltà di concentrazione, memoria o nel prendere decisioni. Esistono molte cause che vengono ricondotte alla nutrizione. Spesso si associa ad una cattiva alimentazione, la quale ha un impatto diretto sull’energia fisica e mentale. Nei periodi di depressione è ricorrente ritrovare squilibri di zuccheri nel sangue. Inoltre, le persone che producono alti livelli di istamine sono inclini alla depressione. Da notare anche che le allergie possono ricondurre a questa patologia. Nei casi di depressione consiglio innanzitutto un’analisi del sangue per accertare la presenza di eventuali allergie (in questo caso il programma nutrizionale sarà diverso), alla quale seguirà un programma nutrizionale che includerà tutta una serie di alimenti che andranno ad alleviare e, col tempo, a rimuovere questa condizione.

Nel mal di testa, ci sono 10 aree del cervello e del collo, dove la struttura è sensibile al dolore. Il cranio, i muscoli, le arterie, i nervi, le vene, i tessuti sottocutanei, gli occhi, le orecchie, i seni nasali e le membrane mucose. Nell’emicrania, il mal di testa è tipicamente unilaterale e pulsante, con una durata dalle 2 alle 72 ore. I sintomi associati possono essere nausea, vomito, sensibilità alla luce e ai suoni, dove il dolore peggiora con l’attività fisica. Esistono molte cause che fanno insorgere questo disturbo, tra cui, lo stress, le tensioni, le allergie, la disidratazione, i cali di zuccheri nel sangue, alti e bassi livelli di adrenalina o anche una combinazione di questi elementi. In caso di mal di testa cronici si consiglia sempre una visita medica, dopodiché il programma nutrizionale mira ad inserire nella dieta alimenti con nutrienti specifiche, al fine di alleviare i sintomi.

I sintomi della menopausa sono la stanchezza, la depressione, l’aumento ponderale, l’osteoporosi, la ridotta carica sessuale, le vampate di calore e la secchezza vaginale. Questo programma nutrizionale mira a focalizzare l’alimentazioni su nutrienti specifici che vanno a migliorare i sintomi grazie alle vitamine, minerali ed oli essenziali.

La principale causa di questo disturbo è uno squilibrio di calcio/magnesio. I dolori possono essere correlati ad infiammazioni o a seguito di attività fisica. Anche in questo caso il programma nutrizionale mira a focalizzare l’alimentazione su nutrienti specifici che vanno a migliorare i sintomi grazie alle vitamine, minerali ed oli essenziali.

Questo tipo di infezione è spesso correlata con una allergia alla base. La reazione allergica provoca un’infiammazione che blocca il condotto sottile che corre tra i seni nasali e le orecchie. Una volta bloccato il condotto, il timpano dell’orecchio diventa il luogo ideale per le infezioni. Si consiglia innanzitutto una visita medica e probabilmente una cura antibiotica, dopodiché il programma nutrizionale viene focalizzato principalmente su alimenti che evitano la creazione di muco e tisane specifiche al fine di eliminare il problema.

La sindrome pre-mestruale è tipicamente rappresentata da gonfiori, stanchezza, irritabilità, depressione, tensione al seno, mal di testa. Esistono 3 cause principali:
-predominanza degli estrogeni e conseguente deficit di progesterone;
-intolleranza al glucosio che si manifesta con voglia di dolci ed alimenti stimolanti;
-carenza di acidi grassi, vitamina B6, zinco, magnesio.
Il programma nutrizionale in questi casi mira ad introdurre alimenti che vanno a riequilibrare i livelli ormonali.

L’eccessiva perdita di capelli o crescita rallentata è spesso sinonimo di carenza di grassi essenziali e zinco. Il programma nutrizionale in questi casi mira ad introdurre alimenti specifici che vanno a risolvere del tutto il problema.

Le vene trasportano il sangue al cuore. Le vene varicose si manifestano con gonfiore ed allargamento delle stesse. Ciò avviene spesso nelle gambe, dove la circolazione risulta più difficoltosa. Il programma nutrizionale mira ad introdurre alimenti che lavorano sia sulla prevenzione del problema che sulla risoluzione.

Questo problema si manifesta in presenza di una disfunzione nel metabolizzare le proteine, dove i cristalli di acido urico vanno a depositarsi nelle dita ed articolazioni, causando l’infiammazione. Il programma nutrizionale mira alla focalizzazione di alimenti che risolvono il problema di scorretto metabolismo delle proteine, oltre che l’infiammazione.

I problemi di stomaco possono essere causati sia da un eccessivo che da un ridotto livello di acido cloridrico nello stomaco. I bruciori di stomaco sono causati da un eccesso di acidi o una condizione chiamata ernia iatale, mentre l’indigestione si manifesta a causa di una ridotta quantità di acido cloridrico o carenza di enzimi digestivi. Inoltre, uno squilibrio dei batteri o una infezione fungina nell’intestino possono causare questi sintomi, assieme al senso di gonfiore dopo i pasti. Il programma nutrizionale mira innanzitutto a stabilire le cause di tali problemi e a focalizzare l’alimentazione su alimenti specifici che vanno a bilanciare i cibi acidi ed alcalini e ricchi di enzimi digestivi.

Un’infiammazione dei seni nasali, passaggi nasali e sinusiti, causano le infezioni dei sinusiti. Le cause principali sono il polline, il fumo, la polvere, le allergie ed un sistema immunitario indebolito. Innanzitutto, è necessario escludere la presenza di allergie (il programma nutrizionale in questi casi sarà diverso), dopodiché andremo a focalizzare l’alimentazione su alimenti che riducono la formazione di muco e rafforzano il sistema immunitario.

Le viscere devono essere svuotate una volta al giorno, in caso di una frequenza più bassa parliamo di stitichezza o transito lento del colon. Il programma nutrizionale mira ad introdurre alimenti che possono allentare l’intestino ed include una educazione di corretta alimentare, al fine evitare l’insorgenza di tali problemi in futuro.

Questo problema può manifestarsi nello stomaco e nel duodeno – la prima parte dell’intestino tenue, il quale non è protetto come il resto dell’intestino dinnanzi alle secrezioni acide dello stomaco. La più comune causa delle ulcere è rappresentata dall’infezione con Helicobacter pylori. Innanzitutto, è necessaria una visita medica, al fine di verificare la presenza del Helicobacter pylori o escludere allergie alimentari. Dopodiché, il programma alimentare mira ad introdurre alimenti che proteggono il rivestimento del duodeno e dello stomaco e neutralizzano le secrezioni acide dello stomaco.

La crescita eccessiva di Candida albicans (Candidosi) può manifestarsi in qualsiasi parte del corpo, molto spesso sulla lingua, nel tratto digerente e nella vagina, causando infezioni da mughetto. La Candida può essere efficacemente eliminata con un piano alimentare Anti-Candida, incluso in questo programma nutrizionale, che prevede anche il rafforzamento del sistema immunitario.

I tumori ed i nodi possono essere benigni, pre-maligni (carcinoma in situ) o maligni (cancro). Esistono diversi tipi di cancro con diverse cause d’insorgenza. Tuttavia, è scientificamente provato che in 90-95% dei casi, il cancro si sviluppa a causa di fattori ambientali, tra cui una scorretta alimentazione, mentre solo in 5-10% dei casi è attribuibile a predisposizioni genetiche. I fattori ambientali sono il fumo, una scorretta alimentazione e obesità, le infezioni, le radiazioni, stress, mancanza di regolare attività fisica e inquinamento ambientale. Nel mio libro tratto nel dettaglio questi aspetti, il quale include anche un programma di prevenzione con ricette. Se la persona decide di seguire un programma nutrizionale personalizzato, andremo innanzitutto ad analizzare ed eliminare tutte quelle che possono essere le cause esterne, dopodiché introdurremo un’alimentazione mirata a rafforzare il sistema immunitario, ricco di antiossidanti, i quali, scientificamente, vanno ad aggiungere un elettrone, il quale viene disperso a causa del danno ossidativo.

Questo problema si manifesta con una infiammazione o infezione delle vescica, che può causare una frequente e dolorosa minzione. Il programma nutrizionale mira ad introdurre alimenti che proteggono dalle infezioni ed eliminano gli attacchi di cistite.

Ora dimmi…

Investiresti 2 caffè al giorno per la tua Salute con un Programma così Esclusivo?

Questo programma ha il costo di 120 euro senza alcun costo aggiuntivo. Si estende su 60 giorni (30 giorni di Programma + 30 giorni di Follow-up), il tuo costo per questo Esclusivo Programma è dunque di soli 2 euro al giorno!

Non sei certo del tuo stato di salute o hai contemporaneamente sia disturbi di sovrappeso che di salute?

Non c’è problema! Contattami, insieme troveremo la soluzione più adatta alle tue esigenze.

FAQ

Se pensi al rischio che corri con determinate predisposizioni genetiche a malattie degenerative e non segui un programma mirato di prevenzione comprendi benissimo che così facendo vai incontro ad alti rischi per la tua salute che finiscono non solo in costose terapie ma spesso anche in eventi ben più traumatici. Se invece hai già una patologia o un problema in corso sei ben consapevole di quanto spendi mensilmente in medicine, visite mediche ed esami specifici. Essere seguiti da un medico in caso di patologie è essenziale, ma allo stesso modo lo è seguire un Programma Nutrizionale Specifico che è alla basa di tali problemi.

I miei programmi si basano su studi scientifici. Ho studiato in una delle migliori Accademie d’Inghilterra con scienziati laureati presso la Harvard University. La mia preparazione è davvero molto alta. Ricordati che non c’è peggio per un nutrizionista che sperare il proprio piano nutrizionale funzioni. Io non devo sperare, perché ho soluzioni scientifiche in mano ed è proprio per questo che i miei programmi sono così esclusivi, efficaci ed i risultati lo dimostrano.

La consegna del Programma Individuale Completo avviene entro 7 giorni dalla prima consulenza.